Le Prestazioni

Molto + di un Fondo Pensione
Anticipazioni.

Un percorso di vita insieme, soprattutto nei momenti che contano!
Prima del pensionamento, in alcune situazioni particolari, è possibile richiedere una anticipazione della tua posizione individuale.
E’ bene, comunque, non dimenticare che il prelievo di somme a titolo di anticipazione riduce la posizione individuale e, conseguentemente, le prestazioni previdenziali in seguito erogabili.
E’ sempre possibile reintegrare la posizione per gli importi liquidati a seguito di anticipazione.

In caso di necessità, puoi scegliere la tua Anticipazione.
Queste le opportunità a tua disposizione:

  • Spese sanitarie di particolare gravità per te, il coniuge o i tuoi figli: in qualsiasi momento, per un importo non superiore al 75% della posizione individuale.
  • Acquisto o manutenzione/ristrutturazione della prima casa, tua o dei tuoi figli: decorsi 8 anni di iscrizione, per un importo non superiore al 75% della posizione individuale.
  • Ulteriori esigenze: decorsi 8 anni di iscrizione, per un importo non superiore al 30% del tuo capitale.

Clicca qui per il documento sulle anticipazioni

Riscatti.

Non sei andato in pensione ma vuoi riscattare la tua Posizione Previdenziale?
Qualora il tuo attuale rapporto di lavoro con una delle Società del Gruppo si concluda prima della maturazione dei requisiti per il pensionamento, hai la possibilità di richiedere tutta o parte della tua posizione maturata nel Fondo.
In tale ipotesi potrai pertanto:

  1. decidere di mantenere investita la tua posizione, con o senza ulteriori contribuzioni volontarie a tuo carico
  2. trasferire la tua posizione previdenziale presso un’altra forma pensionistica
  3. richiederne il riscatto:
    • Riscatto Parziale nella misura del 50%: in caso di cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per un periodo di tempo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 48 mesi, ovvero in caso di ricorso da parte del datore di lavoro a procedure di mobilità, cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria;.
    • Riscatto dell’intera posizione: in caso di invalidità permanente che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo (anche in assenza di cessazione dell’attività lavorativa) o a seguito di cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per un periodo di tempo superiore a 48 mesi;
    • Riscatto fino all’intera posizione individuale maturata: essendo venuti meno i requisiti per la partecipazione al Fondo, puoi decidere liberamente la % di posizione che intendi riscattare totalmente o parzialmente.

Stai per andare in Pensione?
Al termine del tuo percorso lavorativo potrai godere dei risparmi che hai accantonato nel tuo Fondo Pensione.
Una volta maturati i requisiti per il pensionamento, puoi:

  1. decidere di mantenere investita la tua posizione, con o senza ulteriori contribuzioni volontarie a tuo carico
  2. trasferire la tua posizione Previdenziale presso un’altra forma pensionistica
  3. richiederne la prestazione, interamente in capitale, oppure parte in capitale e parte in rendita, in relazione alla tua maturazione dei requisiti pensionistici e alle possibilità concesse dalle disposizione normative in vigore.

Requisiti necessari per la richiesta:

  • Cessazione del rapporto di lavoro
  • Maturazione dei requisiti per accedere alla pensione pubblica Inps
  • Almeno cinque anni d'iscrizione continuativa alla Previdenza Complementare per usufruire del vantaggio fiscale (15%).

Hai la possibilità di accedere al Fondo di Solidarietà?
Una volta maturati i requisiti per l’accesso al Fondo di Solidarietà, puoi:

  1. decidere di mantenere investita la tua posizione, con o senza ulteriori contribuzioni volontarie a tuo carico
  2. trasferire la tua posizione Previdenziale presso un’altra forma pensionistica
  3. richiederne la liquidazione: poiché l’accesso al fondo di solidarietà è equiparato alle procedure di mobilità, puoi effettuare il riscatto parziale del primo 50% della posizione. Il rimanente 50% della posizione potrà rimanere investito presso il Fondo, senza obblighi di contribuzione, oppure essere richiesto con una delle seguenti modalità:
    • riscatto per cause diverse se richiesto durante la permanenza nel fondo di solidarietà;
    • erogazione della prestazione pensionistica se richiesto dal momento della maturazione dei requisiti di accesso alle prestazioni stabiliti nel regime obbligatorio di appartenenza e con almeno 5 anni di partecipazione alle forme pensionistiche complementari.

Sei cessato dal servizio e intendi richiedere la R.I.T.A.? Verifica di averne i requisiti…
RITA PER CONTRIBUZIONE:

  • o aver cessato l’attività lavorativa ed essere in stato di inoccupazione;
  • aver maturato almeno 20 anni di contribuzione complessiva nel regime obbligatorio di appartenenza;
  • raggiungere l’età anagrafica per la pensione di vecchiaia entro i 5 anni dalla domanda di accesso alla R.I.T.A.;
  • essere iscritto da almeno 5 anni al sistema di Previdenza Complementare

RITA PER INOCCUPAZIONE:

  • aver cessato l’attività lavorativa da almeno 24 mesi
  • raggiungere l’età anagrafica per la pensione di vecchiaia entro i 10 anni dal termine del ventiquattresimo mese di inoccupazione;
  • essere iscritto da almeno 5 anni al sistema di Previdenza Complementare

Per valutare la scelta migliore contatta il Fondo: otterrai le “stime” delle varie ipotesi e maggiori informazioni.
Clicca qui

Simula la Tua Pensione Complementare: calcola a quanto ammonterà la tua rendita.

Ricorda che le ipotesi che ti verranno presentate per la tua pensione complementare si basano su informazioni relative alla tua posizione personale, informazioni proprie del Fondo Pensione Crédit Agricole Italia e ipotesi definite dalla COVIP in modo uniforme per tutte le forme pensionistiche. Si tratta, quindi, di uno strumento di proiezione, fondato su ipotesi di calcolo che potrebbero non trovare conferma nel tempo. I risultati ottenuti sono, quindi, da considerarsi come puramente indicativi e non certificativi, e non impegnano in alcun modo né il fondo né la COVIP.
La mia pensione complementare

Sul sito dell’INPS è, inoltre, disponibile il servizio “La mia pensione”, che permette di simulare quella che sarà presumibilmente la prestazione di base che un lavoratore iscritto al Fondo pensione lavoratori dipendenti o ad altri fondi o gestioni amministrati dall’INPS riceverà al termine dell’attività lavorativa.
La mia pensione Inps

×

Area Riservata Socio

ATTENZIONE! Introdurre Codice fiscale e Password corretti!
×

Area Riservata Azienda